I falò illuminano Roseto: si accende il paese con “I Foche de Sant’Antone”

Come da tradizione, il terzo sabato del mese di gennaio, Roseto Valfortore si illumina alla luce dei Foche de Sant’Antone.
Il piccolo centro dei Monti Dauni è già in fermento per l’allestimento dei falò devozionali, accuratamente preparati dai cittadini sin dalle prime ore del mattino in diversi angoli del paese, per essere poi accesi in serata in onore di Sant’Antonio Abate.
La peculiarità dei falò di Roseto Valfortore è indubbiamente quella di essere delle vere e proprie opere d’arte, “falò artistici”.
Gli abitanti dei diversi quartieri, organizzati in gruppi di lavoro, preparano le cataste di legno, in modo da far ricreare scene di vita, animali, monumenti e tutto quello che la fantasia detta loro per vincere la gara dei fuochi, una sorta di “palio di Sant’Antonio”.
Il tutto immerso nell’irresistibile profumo emanato dai prodotti tipici che si potranno degustare, accompagnati rigorosamente dall’ottimo vino locale e dalla musica popolare.

IL PROGRAMMA DI SABATO 18 GENNAIO 2020

Ore 18.30 Benedizione degli animali in Piazza Bartolomeo III di Capua e passaggio della giuria per le vie del paese (valuterà le strutture realizzate dai gruppi che parteciperanno, premiando i fuochi più tipici, artistici ed armoniosi)
Ore 20.00 Sagra dei piatti tipici del borgo: Menù con piatti tipici della tradizione rosetana più antica, dal pancotto al soffritto, da “patan, pparul e sausicch” a cotica e fagioli e tanti altri prodotti che renderanno la vostra permanenza più piacevole.
Ore 22.00 Premiazione dei fuochi (categoria adulti e categoria bambini) con ricchi premi

Come tradizione vuole il primo premio della categoria adulti sarà il maiale….