La Villa

Villa Medicea Lo Sprocco vanta anni di esperienza nell’organizzazione di Eventi. 
Per questo offre una serie di servizi per la creazione ad – hoc del vostro matrimonio.



Cerimonie
Villa Medicea Lo Sprocco offre la possibilità ad i suoi clienti di effettuare la Cerimonia Civile o Simbolica, all’interno del Parco secolare oppure dentro una delle sale interne. Il cliente si potrà anche avvalere della professionalità dei collaboratori di Villa Lo Sprocco per l’organizzazione e l’eventuale documentazione necessaria per la Cerimonia.

Ricevimenti
Villa Medicea Lo Sprocco offre un servizio di Ristorazione interna, per controllare e garantire la qualità, ma soprattutto per eliminare il costo d’affitto della Location. Garantiamo una vasta scelta di Menu, da concordare a seconda delle esigenze, oltre ad un’ampia Carta dei Vini, Menu speciali per bambini, vegetariani, allergici e celiaci. I clienti di Villa Medicea Lo Sprocco potranno beneficiare dell’esclusiva della Location nel giorno scelto, ed avranno la possibilità di gestire i tempi e gli spazi a seconda delle proprie esigenze.

Ecco un esempio per l’utilizzo degli spazi.

Aperitivo : nel parco secolare, affresco ideale per servizi fotografici, oppure presso una delle sale interne


Banchetto Nuziale : all’interno della Sala Araldica, dotata di un prezioso camino in pietra serena del XIV secolo. La sala ospitare fino a 200 invitati.

Servizi
La Villa offre, inoltre, servizi come: il parcheggio riservato gratuito per circa 80 auto, 5 camere Suite Style, nel caso ci fossero ospiti con necessità di pernottare.
Villa Medicea Lo Sprocco offre agli sposi una Suite gratuita per la prima notte di nozze.

La Villa offre, l’assistenza nella scelta di servizi esterni, il cui prezzo e tipologia saranno da concordare su richiesta, come: allestimento floreale, servizio fotografico, intrattenimento musicale, servizio babysitting, spettacoli pirotecnici e noleggio auto ecc..

Per info: info@villalosprocco.com – Tel: +39 337 1070374

Località e Storia

Villa Medicea Lo Sprocco, immersa nel verde della vallata tra Sant’Agata e Galliano nel Comune di Scarperia, e’ situata in posizione ideale per il clima ed illuminazione, da cui deriva il proprio nome. Infatti, come narra un aneddoto, la Villa gode del primo raggio di sole del giorno e dell’ultima stilla di luce del tramonto, da cui nasce il primo germoglio, che in fiorentino antico si chiamava, appunto, “lo sprocco”. La prima costruzione risale al 1400, furono Lorenzo e Giovanni de’ Medici, figli di Pier Francesco di Lorenzo de’ Medici, a volerla per poi rivenderla nel 1494, per 383 fiorini, al nobile fiorentino Taddeo Ducci. Dopo la morte di Teresa Ducci la villa passo’ al figlio di lei, il nobile Roberto Gherardi.

Ancora un passaggio di proprieta’ fino a quando non fu venduta alla famiglia bolognese de’ Bianchi, discendente dei Medici. A quest’ultima casata appartenne il Conte Cav. Filippo Sassoli de’ Bianchi, personaggio di spicco nella vita politica e sociale della zona; colto, amante dell’arte finanzio’ i restauri della chiesa di Lumena e nel 1926, quale sindaco, fece ripristinare, nelle forme che ancora si vedono, la Sala Consiliare del Palazzo de’ Vicari di Scarperia. A lui si devono anche i restauri della sua villa dello Sprocco che, iniziati nel 1898, liberarono la struttura dalle successive superfetazioni, cercando di recuperare le antiche forme.

La Villa, infatti, sebbene presenti tracce di costruzioni ancora piu’ antiche, e’ riferibile al XV secolo, ma nella prima meta’ del ‘700 subi’ notevoli rifacimenti, principalmente sul lato orientale e settentrionale, oltre alla costruzione della Cappella, come testimonia anche la presenza di uno stemma della famiglia Ducci corredato della data 1735. La Villa imponente nella sua immagine quattrocentesca, si presenta all’interno di un viale alberato dal quale si intravede la Loggia con il porticato da dove si accede ai vasti saloni collegati tra loro da archi a tutto sesto che ne amplificano la visuale, pur mantenendo ognuno i propri affreschi ed i soffitti a cassettoni, che ne valorizzano la bellezza e l’eleganza artistica. Il primo salone e’ chiamato Salone dei Medici, poiche’ l’affresco che incornicia il soffitto a cassettoni riporta i nomi e gli stemmi delle Dinastie che hanno vissuto nella Villa: Medici, Gherardi, Ducci, Sassoli, De’ Bianchi.

In questa sala si trova l’imponente Camino in pietra serena del quattordicesimo secolo che riporta lo stemma dei Medici. La seconda sala e’ chiamata Michelangelo poiche’ i suoi affreschi sono stati restaurati secondo le tradizioni della scuola di Michelangelo. Il terzo ed ultimo salone porta il nome di uno dei piu’ importanti artigiani del vetro del diciannovesimo secolo, Galileo Chini, di cui, qui, possiamo ammirare il lavoro. Sembra che Emanuele III abbia visitato la Villa e per ringraziare la Famiglia De’ Bianchi per la loro ospitalita’, abbia personalmente richiesto a Galileo Chini di creare il grande lampadario. Nel vasto parco, si possono trovare alberi secolari, tra cui due sequoie di alto fusto, ma soprattutto l’unico in tutto il Mugello, “Faggio Rosso”, albero maestoso che si suppone abbia circa 450 anni. Dal parco si possono ammirare i Monti della Calvana, il Monte Morello, il Montesenario e i Monti di Falterona.

Villa Medicea Lo Sprocco

Via di Galliano 5

50030 – Scarperia (FI)

Telefono: +39 055 84 06 012

Email: info@villalosprocco.com

www.villalosprocco.com